martedì 10 dicembre 2013

Genova - il Porto Antico

Porto Antico


Genova il Porto Antico


Biosfera al porto antico


palme al porto antico



Lanterna di Genova


Galata museo del mare


barche ormeggiate davanti il museo del mare


il Galeone Neptune al porto antico


entrata per la visita del Galeone dei Pirati


Galeone dei Pirati al porto antico 


parte anteriore del Galeone dei Pirati


il Galeone dei Pirati a Genova


camminando verso il porto antico


Genova Porta Siberia


Genova Palazzo San Giorgio


Palazzo San Giorgio


Genoa Port Center Boat


Genoa Port Center Boat NaveBus


il Matitone fotografato dal porto antico


il Bigo a terra


il Bigo in fase aerea


tendone di Piazza delle Feste e la struttura archittetonica del Bigo


Acquario di Genova


la Biosfera al tramonto


barche e yacht in porto


barche e yacht ormeggiati davanti ai Magazzini del Cotone


la Guardia Costiera al porto antico


peschereccio in porto


porto di Genova


nave da crociera al porto di Genova


le Grandi Navi Veloci e la Lanterna di Genova


turisti in partenza dal porto antico


via Magazzini del Cotone


Venus Georgtown il megayacht di Steve Jobs


super yacht Venus ormeggiato davanti ai magazzini del cotone di Genova


super yacht Venus di Steve Jobs

Il super mega yacht Venus è lungo 260 piedi ovvero 79,25 metri ed è costato 100 milioni di dollari, Steve Jobs l'ha ordinato e fatto costruire, ma non l'ha mai utilizzato per via della prematura morte causata dal cancro al pancreas avvenuta il 5 ottobre 2011


supermegayacht davanti ai magazzini del cotone


Were Dreams yacht ormeggiato davanti ai magazzini del cotone di Genova


la Biosfera al porto antico di Genova


la Biosfera


vedi anche:


martedì 22 ottobre 2013

Ricette liguri - il Pandolce alla genovese



Il Pandolce genovese è un piatto tipico del giorno di Natale e nella tradizione ligure il capofamiglia taglia il Pandolce e offre la prima fetta alla mamma.

Secondo lo storico Luigi Augusto Cervetto il Pandolce ha origini persiane e il primo giorno dell'anno il più giovane dei sudditi portava al Re un grande pane dolce ripieno di mele e canditi, che poi veniva  diviso tra i cortigiani, secondo altre fonti, invece,  il dolce deriva da un antico pane ligure chiamato pan con zebibbo i cui ingredienti erano uva secca, cedro, zucca candita, pinoli, semi di finocchio, acqua di fior d'arancio.




Dosi per 6 persone,

Ingredienti:

- farina bianca, 500 grammi
- burro, 150 grammi
- zucchero, 125 grammi
- pasta da pane lievitata, 50 grammi
- uva sultanina, 30 grammi
- pinoli, 30 grammi
- pistacchi, 30 grammi
- zucca candita a pezzettini, 30 grammi
- semi di finocchio
- mezzo bicchiere di vino Marsala
- acqua di fiori d'arancio
- sale
- burro per la placca da forno
- farina per la placca da forno
- come decorazione un rametto di alloro


Preparazione:

Mettere sulla spianatoia 200 grammi di farina con un pizzico di sale, impastare con la pasta da pane lievitata e con qualche cucchiaio di acqua tiepida, si ottiene così un panetto morbido da mettere a lievitare in luogo tiepido per circa 8 ore in una terrina infarinata coperta da un tovagliolo.

Trascorse le otto ore far sciogliere in una casseruola il burro a lieve calore, disporre a fontana sulla spianatoia il resto della farina con un altro pizzico di sale, versare al centro il burro, il vino Marsala, l'acqua di fior d'arancio e lo zucchero, dopodichè mescolare gli ingredienti, aggiungere il panetto di pasta lievitato.

Impastare bene con le mani, aggiungere se necessario qualche cucchiaio di acqua tiepida in modo da ottenere una pasta soffice e ben lavorata, unire i pinoli, l'uvetta sultanina, i pistacchi, la zucca candita ed i semi di finocchio, continuare a lavorare la pasta per almeno un quarto d'ora sino ad ottenere un impasto omogeneo al quale dare la forma di una grossa pagnotta rotonda piuttosto bassa.

Imburrare e infarinare leggermente la placca da forno, mettere il Pandolce genovese a lievitare per 12 ore in ambiente tiepido coperto da un tovagliolo, una volta conclusa la lievitazione formare con la punta di un coltello affilato, al centro, una croce, mettere il Pandolce nel forno già caldo (200 gradi) lasciar cuocere per un'ora, estrarre il dolce, lasciarlo raffreddare prima di toglierlo dalla placca, per ultimo decorare con il rametto d'alloro.

vedi anche:
Ricette liguri - i baci di Alassio
Ricette liguri - gli Amaretti di Sassello

sabato 7 settembre 2013

Lerici


Lerici


Lerici il castello



Lerici turisti in albergo


spiaggia di Lerici


Lerici spiaggia e mare


castello di Lerici


riflessi di luce sul mare ligure


Lerici piazza Garibaldi


porto di Lerici


zona imbarco traghetti per le cinqueterre, Portovenere, Portofino


Lerici spiaggia mare barche e castello


Golfo dei Poeti


barche nel porto di Lerici


spiaggia di scogli di Lerici


turisti a passeggio per Lerici


castello di Lerici e barche in porto


piazza Garibaldi


castello di Lerici


camminando per Lerici

vedi anche: